Cosa e quanto mangia un pitone reale

Salve Amici

In questo ultimo mese ho avuto problemi massicci per quanto riguarda PC e internet…al computer hanno fatto una poderosa maledizione cruciatus, mentre alla linea internet direttamente un Avada Kedavra che me l’ha ammazzata fino a boh forse Natale…ma vabbè

Era tanto, troppo tempo che volevo parlare della dieta del pitone reale.

Cosa e quanto mangia un pitone reale???

Riassumo qui ciò che già Vi ho anticipato nei miei precedenti articoli, aggiungendo inoltre ulteriori opinioni.

Prima di tutto, non esiste una regola d’oro….una corretta stabulazione, una corretta temperatura sicuramente facilitano il metabolismo del vostro animaletto ( esempio : 2 pitoni dello stesso peso con le medesime abitudini, stabulati uno a 28 gradi e l’altro a 30 gradi, avranno sicuramente diete,metabolismo e quindi “tempi” diversi).

Inoltre, può essere in periodo di ecdisi … e il tutto può differenziarsi a seconda della stagione ( in estate più voraci…in autunno ramadan ).

Ma anche il tipo di preda : sfamare il pitone con un topo adulto (25 grammi ) oppure con un ratto piccolo (45-50 gr.) cambia eccome l’intera faccenda.

A volte, per esempio, preferiscono mangiare 1 topo adulto ogni 5 giorni piuttosto che 1 ratto piccolo ogni settimana/10 giorni.

Comunque sia….bando alle ciance …veniamo al dunque : la Golden Rule dice che il pitone dovrebbe mangiare prede intorno al 20% del proprio peso (la bilancia è una delle cose più importanti da tenere), una volta ogni 5 giorni (se baby quindi fino a 1 anno di età), una volta a settimana (se subadulto quindi fino al terzo anno di età), oppure una volta ogni 15 giorni o addirittura al mese ( per gli adulti….ma ancora non li posseggo quindi non saprei dirvi).

Personalmente : al piccolo Benjo ho cominciato a dare ratti piccoli quando ha raggiunto i 220 grammi di peso…però cerco di essere dinamico nel senso : dopo una muta (quindi pitone stanco ma affamato) mi rifiutò un ratto ( mangiare una grossa preda comporta un grande dispendio di energie….e a volte possono “non sentirsela”)….aspettai un paio di giorni e poi l’ho sfamato con 1 topo adulto ogni 4-5 giorni per un paio di settimane….quindi ho dato un ratto. E’ preferibile non passare da preda grande a preda più piccola : potrebbero rifiutarla….però a volte può tornare utile non dimenticatelo.

Inoltre cauti con la Danza del Topo : vedersi roteare vicino una preda molto grossa potrebbe intimidirli! per evitare ciò, consiglio di tenere il ratto disteso e quindi sventolare solo la parte posteriore (tenendola con le pinze come potete vedere nel video).

Preda viva o morta?

Ogni preda può presentare i suoi particolari problemi. Il vivo per esempio secerne particolari enzimi tossici quando è spaventato, e il pitone talvolta potrebbe risentirne (una volta ingerita la preda)….d’altra parte, il decongelato potrebbe non essere decongelato in maniera ottimale (usate stufette elettriche o phon-asciugacapelli per essere sicuri) oppure il venditore non l’ha “trattato” in maniera corretta (esempio : congelato decongelato e quindi congelato nuovamente….cosa difficile ma mai dare tutto per scontato…..sviste o mancanze possono sempre accadere).

Poi ci sono i motivi etici (bla bla bla) ….insomma dai, povero topolino!

Il vivo sicuramente ha molte piu calorie…ma presenta maggiori rischi (enzimi tossici,rischio di ferite per il serpente…a tal proposito io ho sempre evitato di dare topi adulti vivi fino ai 220/240 grammi di peso del pitone) : considerate il vivo come la carne rossa, e il decongelato come la carne bianca.

Tuttavia alla fine dei conti è decisamente preferibile il decongelato…io è da settembre che non nutro più con “vivi”.

Capitolo pre-killed : uccidere il topo e quindi darlo in pasto al serpente….questa sarebbe la migliore delle ipotesi, ma confermo quanto già detto : è una cosa che,nè ora nè mai,affronterò su questo blog perchè proprio non ce la farei a uccidere il topolino….posso metterlo dentro la teca,posso guardarlo mentre il pitone fà il proprio dovere….ma io non ce la faccio a farlo fuori personalmente!

Ho notato che sono stati fatti diversi acquisti di olio di neem ….non che io stia dietro al lucro dato che guadagno 30 centesimi a confezione (ma mantenere il sito costa molto di più SIGH)…però vi invito a fare i vostri commenti!

Se è una cosa positiva per i nostri beneamati animaletti…..di sicuro pubblicizzerò con tanta forza.

 

Torna alla Home Page

 

 

 

 

 

Lascia un commento